VALENTINO MATTEI TROVA LA 34ª DIVISIONE "RED BULL".
Data: 12-06-2006Autore: VALENTINO MATTEICategorie: CronacheTag: #today
VALENTINO TROVA LA 34ª DIVISIONE "RED BULLS".
Un altro nostro amico presta servizio nell'Esercito Italiano: è Valentino Mattei, il quale durante un periodo di servizio in Iraq chi ti trova? La 34ª divisione US "Red Bull"; già la divisione americana impegnata, nella prima battaglia di Cassino, nell'attraversamento del Rapido tra Cassino e Caira alla fine del gennaio 1944.

Riporto di seguito un breve resoconto redatto da Valentino Mattei.
LA 34ª “RED BULLS” IN IRAQ

Cari amici, ebbene si, la 34ª Divisione “Red Bulls” è schierata in Iraq!
Sono rimasto molto sorpreso quando ho visto il “TORO” passare d’avanti ai miei occhi. Erano proprio loro!!! Era proprio Lei!!! Quella Divisione che nel 1944, qui a Cassino ha scritto una pagina di storia, una storia che oggi continua, radicata in un passato che noi conosciamo e che con loro abbiamo condiviso.
Non ho saputo resistere, pochi giorni dopo, a mensa, ho fermato uno di loro, un “TORO”, mi sono presentato e gli ho parlato di Cassino!! “La conosco!”, mi ha risposto il tenente, “io sono di lì!” ho aggiunto io. Dopo queste poche parole abbiamo iniziato a parlare della “Battaglia”, e lui sapeva, conosceva. .
Successivamente ho fatto amicizia con un capitano Ufficiale di Collegamento tra noi e la 34^.
Anche con lui ho parlato e anche lui sapeva. .
Strane le coincidenze della vita! Passano pochi giorni e con lui ho condiviso un’operazione, semplice, facile da assolvere, ma posso dire di aver lavorato con la 34^.
A lui, il mio amico Capitano, vanno i miei saluti e alla sua Divisione un grosso “in bocca al lupo!” ai nostri dico “tenete duro!”.
34TH “RED BULLS” IN IRAQ

Dear Friends,
That’s real: the 34th Division “Red Bull” is fighting in Iraq!!
I have been really surprised when I saw the “BULL” in front of my eyes. It was really them!!! It was the real “Red Bulls”!!! That same Division that back in 1944 wrote a page in the history here in Cassino, and now their job keeps going, though with feet down to a ground that we shared with them.
I could not resist the temptation, so after a few days I stopped one of them in the canteen: a “BULL”; I introduced myself and I spoke with him about Cassino!! “I know it”, the lieutenant said, “I come from Cassino”, I said. After that we started talking about “The Battle”, and he knew that …
After a while I met a Captain, Liason Officer between the IT JTF and the 34th. I chatted even with him, and even him knew the facts …
What strange coincidences life gives us!
After a few days I shared a task operation with the 34th, an easy one, but I can say I worked with the 34th.
I send my hello and good luck to the Captain my friend and to his whole Division, and to the rest of ours I say: “Hang on, keep going!”.

Nel caso in cui il testo derivi sempicemente dall'esposizione, con o senza traduzione, di documenti/memorie al solo fine di una migliore e più completa fruizione, la definizione Autore si leggerà A cura di.

Articoli associati

"MAORI NEVER SLEEP!"

Il 20 maggio 2004 si proponeva come una tipica giornata d’inizio estate: calda e umida. Nel primo

pomeriggio il Primo Ministro Neozelandese Helen Clark, arriva al Cimitero “Inglese” di Cassino, per ricordare i

caduti di quei tragici giorni del 1944. Tra i tanti che caddero, anche gli uomini del 28° Battaglione Maori...

23/07/2004 | richieste: 7380 | VALENTINO MATTEI
ARTICLES IN ENGLISH | Cronache | #today, manifestazioni, maori, nuova-zelanda
[English version]

WALTHER NARDINI A CASSINO: CRONACA DI UN RITORNO

Nardini, celeberrimo autore di uno dei libri più letti sulla battaglia di Cassino, torna in visita alla città in ocasione del 60° Anniversario della Battaglia.

07/06/2004 | richieste: 2941 | VALENTINO MATTEI
Cronache | #today, bibliografia

CASSINO, FINO ALL’ULTIMO UOMO - UN LIBRO CHE APPARTIENE A TUTTI I REDUCI.

Valentino Mattei ci racconta del suo incontro con Walter Nardini, l'autore di uno dei libri più letti sulla battaglia di Cassino.

02/11/2003 | richieste: 2715 | VALENTINO MATTEI
Cronache | #today, bibliografia

I GURKHA SULLA “COLLINA DELL'IMPICCATO” (Q.435)

Chiamata anche "Colle di Venere", a causa della presunta presenza di un tempio romano dedicato alla dea Venere, durante la terza battaglia per Cassino i "Gurkha" si dissanguarono su tale sperone roccioso, dove riuscirono a costituire un caposaldo isolato che distava appena 350 metri dal Convento.

06/08/2002 | richieste: 5194 | VALENTINO MATTEI
Le battaglie | #marzo 1944, gurkha, quota-435

Commenti