RESIDUATI BELLICI DI TIPO ESPLODENTE
Data: 28/08/2011Autore: GIOVANNI LAFIRENZECategorie: SpigolatureTag: #today, ritrovamenti

RESIDUATI BELLICI DI TIPO ESPLODENTE

Alcune Associazioni culturali del settore già istruiscono i propri soci su normative e regole da seguire nel caso di rinvenimenti di granate [1] delle due guerre mondiali.
Naturalmente il buon senso è sempre la direttiva fondamentale, da non abbandonare mai. Questa passione non consente a nessuno di ritenersi "esperto o tuttologo" dell'argomento. Infatti è indispensabile non separare mai la motivazione che mette tra le nostre mani lo strumento rilevatore, cioè la voglia di rientrare a casa con reali e tangibili cimeli, dal rispetto nei confronti di chi non ha potuto di scrivere la propria pagina di storia e dal rischio insito in questa attività.

Il primo consiglio è rivolto ai neofiti: non affrontate mai le ricerche da soli, ma fatevi accompagnare da amici più "collaudati". Quando per mezzo del metal detector localizziamo una massa ferrosa, consideriamo che quest'ultima può essere un elmetto, una gavetta, semplice filo spinato, ecc. ma anche una granata!

Perciò il secondo consiglio, valido non solo per i neofiti, consiste nell'evitare di "scavare sul segnale", ma iniziare la fase di avvicinamento all'oggetto, sterrando ai lati della probabile scheggia. Questa operazione è molto delicata perchè non siamo in grado di valutare il pericolo che può produrre un oggetto sepolto e sconosciuto; scaviamo quindi con delicatezza.

Se riconosciamo il corpo di una granata è necessario sospendere l'operazione di pulizia; non siamo in grado e non possediamo titoli, per stabilire modelli, congegni, caricamenti, stabilità meccaniche, chimiche, ecc.!
Non resta che immortalare la scena, per mezzo di alcune fotografie e correre a segnalare il rinvenimento alla Stazione dei Carabinieri competente per zona.

Per chiarimenti o approfondimenti ulteriori invito a consultare la Legge 18 aprile 1975 "Norme integrative della disciplina vigente per il controllo delle armi, munizioni ed esplosivi", in particolare gli articoli 9 e 10 "DIVIETO DI DETENZIONE E RACCOLTA DI ARMI DA GUERRA".

L'autore

Giovanni Lafirenze, assistente tecnico BCM (Bonifica bellica), autore dei volumi: La mia bonifica. Ordigni inesplosi nei conflitti mondiali in Italia e SCHEGGE ASSASSINE. Perchè la bonifica bellica BCM, è l'amministratore del portale web http://biografiadiunabomba.anvcg.it.

Note

  1. ^ Granata: sostantivo che include ogni ordigno del tipo esplodente.

Nel caso in cui il testo derivi sempicemente dall'esposizione, con o senza traduzione, di documenti/memorie al solo fine di una migliore e più completa fruizione, la definizione Autore si leggerà A cura di.

Articoli associati

COSA DICE LA LEGISLAZIONE ITALIANA SUL "ANDAR PER FERRI"?

Interessante analisi sulle norme di legge riconducibili alla ricerca di reperti.

10/10/2004 | richieste: 7187 | VARI
Spigolature | ritrovamenti

ANDAR PER FERRI

Mauro Lottici ci fornisce il vademecum del provetto ricercatore di "ferri".

05/09/2003 | richieste: 5364 | MAURO LOTTICI
Spigolature | ritrovamenti